Il parquet prefinito è fatto invece da diversi strati di legno: il più superficiale è normalmente di pochi millimetri e di legno pregiato, mentre gli strati inferiori che fungono da supporto sono di varietà di legno meno nobile, per esempio di betulla, che tuttavia assicura stabilità e resistenza nel tempo. Il parquet prefinito può avere due o più strati. Si acquista già verniciato e la sua posa in opera richiede non più di un paio di giorni di lavoro. Si stende un tappetino fonoassorbente di propilene sul quale vanno poi sistemati i listelli, incastrati tra di loro e tenuti ancor più uniti grazie ad una leggera colla applicata sulla giuntura femmina di ciascun listone. Il parquet prefinito può essere immediatamente calpestato.